Cerca

Cerca nel sito

Scuole medie superiori indirizzi studio ripartizione iscritti

Scuole medie superiori

Nella tabella in formato word qui riportata, si può osservare la serie storica (ultimi nove anni scolastici) del totale degli studenti iscritti nelle scuole medie superiori della città metropolitana, suddivisi tra scuole statali e paritarie, con la ripartizione del numero di iscritti tra diurno e serale.

Nella Tabella in formato excel, qui in visione, sono riportati gli indirizzi di studio delle scuole medie superiori della città metropolitana. Si può notare come in questi ultimi otto anni le scelte degli indirizzi di studio da parte degli studenti dell’area milanese pur mantenendo una certa stabilità, hanno subito significative modifiche: nello specifico in particolare per i Licei, ove si denota un accentuato incremento nelle iscrizioni rispetto all'a.s. 2010-2011 (quasi +2,8%), in ulteriore aumento rispetto allo scorso anno (+1,1%), al contrario si segnala una marcata riduzione nell'Istruzione professionale (-4,6%). L'Istruzione tecnica con +0,8% rispetto all'a.s. 2010-2011 (ma con un piccolo decremento dello 0,2% sul 2018) denota anch’essa un discreto incremento nelle scelte degli studenti. Nello specifico dell’indirizzo di studio liceale, che assorbe il 54,0% delle iscrizioni, gli istituti  che afferiscono al Liceo scientifico, (comprensivo nell’ultimo biennio degli indirizzi scienze applicate e sportivo) anche se in costante regresso (-2,4% rispetto all’a.a. 2010/2011), continuano a raccogliere quasi la metà degli iscritti, e sono di gran lunga, con quasi un quarto delle iscrizioni (24,6%), la tipologia di scuola secondaria superiore più frequentata. Tra gli Istituti tecnici le maggiori iscrizioni si riscontrano nell’indirizzo Amministrazione Finanza Marketing (al 9,7%), in continuo e costante aumento l’Indirizzo Informatico e delle Telecomunicazioni intorno (al 4,9%, con un incremento del 2,0% rispetto all’a.a. 2010/2011). Nell'ambito dell'Istruzione professionale gli indirizzi maggiormente scelti dagli studenti sono quelli per i Servizi socio-sanitari (al 4,1%) e l'Alberghiero (al 3,5%), il primo in costante aumento (quasi +1,2% rispetto all’a.a. 2010/2011), mentre il secondo si mantiene su livelli costanti con una diminuzione trascurabile nel lasso di tempo esaminato.

Per quanto concerne la presenza femminile (dati all'anno scolastico 2017/2018, non sono stati forniti i dati dell'a.s. 2018/2019) ci si attesta al 50,3% anche se si si osservano situazioni molto variegate nei diversi indirizzi di studio dell'istruzione secondaria superiore statale diurna. Nell'ambito dell'istruzione liceale, che intercetta il 59,1% delle preferenze femminili, gli indirizzi preferiti sono il Liceo delle Scienze Umane e il Liceo linguistico. Nell'ambito dell'Istruzione tecnica la preferenza è assegnata all'indirizzo Sistema Moda e all'Indirizzo Turismo. Nell'ambito dell'Istruzione professionale, la preferenza è attribuita ai Servizi socio-sanitari e all'Indirizzo Produzione, Industria e Artigianato.

La presenza degli studenti stranieri è in continuo e costante aumento (dati all'anno scolastico 2017/2018, non sono stati forniti i dati dell'a.s. 2018/2019), la percentuale nelle scuole statali (diurne e serali) ammonta in termini assoluti a 16.239 unità pari 14,7%. Se scendiamo nel dettaglio: la media è del 7,3% nell’istruzione liceale, con punte del 9,9% nel Liceo Linguistico, mentre la presenza è minima nei Licei classici con l’1,9%; nell’Istruzione Professionale ammonta al 25,1%, risulta massiccia nell’indirizzo Servizi Commerciali (34,7%), mentre è esigua negli istituti per i Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (7,4%); nell’Istruzione Tecnica la media è del 20%, raggiunge l’apice negli Istituti del Turismo (24,9%), mentre è solo al 2,1% negli Istituti di Agraria Agroalimentare e Agroindustria; infine, ammonta al 37,4% nell’Istruzione e Formazione Professionale.

Il Tasso di scolarità nelle scuole superiori di II° grado dell’area milanese (rapporto tra il numero degli iscritti e la popolazione residente di 14-18 anni, per 100) risulta in linea con i dati degli ultimi anni, nell’anno scolastico 2017/2018 è dell’84,3%, mentre, si attesta ad un più basso 76,7%, tra i soli studenti stranieri, comunque, in costante e progressivo aumento rispetto al 73,4% dell’anno precedente.

Nel grafico consultabile che riporta gli ultimi otto anni scolastici, evidenzia, per concludere, una certa stabilità nella ripartizione studentesca tra i vari indirizzi di studio.

 

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • apertura al Pubblico
    - dal lunedì al giovedì:
      9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
    - venerdì:
      9.00 - 13.00