Vai alla home del portale

/ Soggetto aggregatore

Cerca

Cerca nel sito

Fri Oct 20 13:05:00 CEST 2017 Fri Oct 20 13:05:00 CEST 2017

Il 10 ottobre si è conclusa la Raccolta fabbisogni della Città metropolitana di Milano relativa al servizio di Vigilanza armata. Nel mese in cui è stato attivo il questionario on line, abbiamo ricevuto più di 100 risposte dagli Enti locali lombardi che ringraziamo per la collaborazione. La convenzione per il servizio di Vigilanza armata sarà attivata entro fine anno. Tutte le informazioni al link https://www.acquistinretepa.it/aggregatori/elencoIniziativePubbliche.do

Città metropolitana di Milano rientra tra i trentatre soggetti aggregatori nazionali che, operando come centrali di acquisto evolute, contribuiscono al contenimento della spesa pubblica e forniscono ai Comuni e alle altre Pubbliche Amministrazioni servizi altamente specializzati per le gare più impegnative, garantendo il massimo della trasparenza.

Al fine di attuare una concreta Spending Review, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, la Consip (centrale di acquisto nazionale) e gli altri Soggetti aggregatori nazionali, identificati tra Regioni, Città metropolitane e Enti di Area vasta, hanno selezionato le categorie merceologiche più rilevanti per il risparmio o servizio tramite acquisto aggregato. Per queste categorie i Comuni, e in generale tutte le pubbliche amministrazioni, non potranno più provvedere singolarmente all'acquisto per spese sopra una certa soglia, ma dovranno acquisire i servizi necessari tramite le gare realizzate dai soggetti aggregatori.

Nel territorio lombardo operano tre soggetti aggregatori: Consip, ARCA/Azienda Regionale Centrale Acquisti e Città metropolitana di Milano. La presenza di tre soggetti è opportuna e necessaria per riuscire a coprire tutta la domanda.

La Città metropolitana di Milano può giocare in questo senso un ruolo molto importante, infatti il contatto diretto con i Comuni del territorio le consente di essere un interlocutore più attento e capacità di prestare ascolto alle singole specifiche necessità. L’intento è di creare sinergie e offrire accessi semplificati e trasparenti a servizi non calati dall’alto ma vicini alle esigenze locali.