Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
URP Ufficio Relazioni con il Pubblico
Cerca

Cerca nel sito

 

Autorizzazione di impianti e attività in deroga (ex ridotto inquinamento atmosferico)

  • Cos'è

    L'ente prende atto, per silenzio assenso, dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività in deroga;  attività di tipo artigianale e/o  piccole industrie dei più svariati settori: tipografie, carrozzerie, industrie di plastica, della gomma, alimentari, ecc.

    Ricorsi: TAR / Consiglio di Stato  – Ricorso Straordinario al  Presidente Repubblica


    Periodicità/Durata
    Dieci anni
    Altri enti che partecipano
    • - Comune, A.R.P.A
  • A chi si rivolge

    Imprese con impianti e attività in deroga (ex aziende a ridotto inquinamento atmosferico)


  • Cosa fare / Chi contattare

    • Cosa deve fare il richiedente

      Predisporre la  domanda, completa di tutti gli allegati, attraverso  la piattaforma Inlinea.

    • Dove chiedere informazioni

    • Dove presentare la domanda

    • Costi

      - una marca da bollo in corso di validità da apporre sulla domanda;
      - Le spese di istruttoria sono consultabili cliccando qui

      Causale: Oneri per attività istruttoria - autorizzazione art. 272, c. 3 D.Lgs. 152/06

  • Cosa fa la Città Metropolitana

    L'ente verifica la correttezza amministrativa della documentazione, e rilascia presa d'atto silenzio assenso.


    • Area
      Ambiente e tutela del territorio
    • Settore
      Qualita' dell'aria, rumore ed energia
    • Denominazione procedimento
      Autorizzazione in via generale per attività in deroga: nuova autorizzazione, comunicazioni modifiche sostanziali, volture
    • Responsabile del Procedimento
      Caterina D'Ambrosio
      Telefono: 02 7740 3750
      E-mail: c.dambrosio@cittametropolitana.mi.it
    • Tempi
      - Per nuova autorizzazione: rilascio per silenzio assenso entro 45 giorni dalla data del protocollo del competente S.U.A.P comunale. - Per comunicazioni e volture: rilascio per silenzio assenso entro 30 giorni dalla data di protocollo della Città metropolitana.
  • Maggiori informazioni

  • Normativa

 
indietro